Skip to content

Voto 4,8 stelle su Trustpilot

Spedizione Express gratuita (ordine minimo £/€ 120)

Una squadra di eroine attraversa l'Atlantico in 45 giorni

23 Feb 2012
Julia Immonen ha deciso che era ora di agire. Scioccata dal fatto che la tratta di esseri umani sia ancora un problema globale, ha riunito un team di cinque donne per raccogliere fondi per aiutare la lotta moderna per la Libertà per Tutti. Inizialmente, il team tutto femminile ha suscitato risposte contrastanti: L'assistente del regista di Sky Sports News ha cercato in lungo e in largo una squadra per completare un viaggio di 2.613 miglia dalle Isole Canarie alle Barbados. Le sue reclute provenivano da tutti gli angoli del mondo, dall'Irlanda a Dubai e si conoscevano a malapena quando scendevano in acqua. Il team si è evoluto in Row For Freedom e ha raccolto fondi per due enti di beneficenza anti-tratta: A21 Campaign e ECPAT UK.
Il team di Row For Freedom: Kate Richardson, Debbie Beadle, Julia Immonen, Kate Pattison-Hart e Helen Leigh
La squadra ha lasciato le Isole Canarie nel dicembre 2011 ed era determinata a dimostrare di potercela fare.
Il loro viaggio attraverso l'Atlantico è stato intenso. Opportunamente, le donne scelsero un percorso utilizzato all'inizio della tratta degli schiavi e affrontarono onde di 50 piedi e remarono 24 ore al giorno.
-Giulia
Le condizioni meteorologiche imprevedibili non erano la loro unica sfida. Il timone automatico, che aiuta a governare la barca, si è rotto e, pochi giorni dopo la partenza, si è rotto anche il loro sistema di idratazione, il che significa che hanno dovuto dedicare fino a 20 ore al giorno alla produzione di acqua potabile con una pompa a mano .
Ma le donne perseverarono e continuarono incessantemente il loro viaggio verso le Barbados, senza mai ribaltarsi e apprezzando sia le vette che le verità della loro avventura.
Le donne hanno completato la loro sfida in 45 giorni, 15 ore e 26 minuti. Stupefacente. Ma non era tutto. Non solo sono state le prime cinque donne ad attraversare l'Atlantico, ma anche la squadra femminile più veloce a farlo.
La loro storia ci ricorda The Wild Geese ® , che anche loro affrontarono mari difficili per perseguire il proprio senso di libertà. Come The Wild Geese ® , anche il team di Row For Freedom ha unito le forze durante la propria avventura e non solo ha dovuto unire le forze per completare la sfida, ma è stato anche il supporto e la rete di sicurezza reciproci.
Debbie Beadle ha ammesso: "Ci siamo conosciuti molto bene" . Soprattutto quando lo sfregamento faceva male alla pelle. A volte le donne abbandonavano ogni pudore e remavano nude!
Questo cameratismo e la rete di supporto che le donne hanno costruito sono incredibilmente stimolanti. Due sfide hanno dovuto affrontare il team di Row For Freedom: il viaggio fisico e quello mentale. Mentre lavoravano insieme come una squadra per sconfiggere la sfida fisica, si sono rivolti l’uno all’altro come una famiglia per combattere quella mentale. Pensiamo al 1691, quando i Wild Geese ® dovettero sostenersi a vicenda mentre viaggiavano verso nuove terre. Il sostegno di un amico e compagno non ha prezzo.
Riflettendo sul viaggio, Julia dice:
Finora hanno raccolto tra le 60.000 e le 70.000 sterline e stanno pianificando una sfida simile in Nord Africa. Per donare a questa causa stimolante, puoi visitare www.rowforfreedom.com/donate .
Prev Post
Next Post

Thanks for subscribing!

This email has been registered!

Shop the look

Choose Options

Edit Option
Notifica di disponibilità
Terms & Conditions
this is just a warning
Login
Shopping Cart
0 items

Prima che tu parta...

Ottieni uno sconto del 20% sul tuo primo ordine

20% di sconto

Inserisci il codice qui sotto al momento del pagamento per ottenere uno sconto del 20% sul tuo primo ordine

CODICEVENDITA20

Continua a fare acquisti
Recommended3